OXYMAT 6

Descrizione

Molto spesso impiegato in applicazioni complesse, l'OXYMAT 6 deve soddisfare esigenze assai elevate riguardo ad affidabilità e qualità della misura. Ciò viene garantito da una moderna elettronica, da un semplice utilizzo operativo e da una fisica adattata al compito di misura. Grazie alla classificazione SIL 2 ottenuta dall'OXIMAT 6 per i gestori degli impianti è più semplice fornire la documentazione richiesta per legge in merito alla riduzione del rischio.

L'OXYMAT 6 misura l'ossigeno secondo il metodo della pressione alternata paramagnetica. Ciò garantisce una assoluta linearità e consente la parametrizzazione di minimi campi di misura da 0 ... 0,5 % (soglia di percezione 50 ppm) fino a 0 ... 100 % e persino 99,5 ... 100 % in un'apparecchiatura.

Materiali adatti lungo il percorso del gas consentono l'impiego degli strumenti analizzatori anche per la misura di miscugli di gas corrosivi. L'elemento detettore non ha alcun contatto con il gas in esame e consente pertanto anche l'impegno in condizioni gravose, con la garanzia di una lunga durata di vita.

La separazione a tenuta di gas tra elettronica e fisica nell'impiego dell'esecuzione da campo con grado di protezione IP65 e il collegamento del gas protettivo garantiscono una lunga resistenza nel tempo anche in condizioni ambientali gravose. Inoltre l'esecuzione come apparecchiatura da campo è la variante base per il possibile riscaldamento opzionale dell'unità di analisi per la misura di componenti che condensano a bassa temperatura e per l'impiego in aree a rischio di esplosione.

 

Dettagli

 Numero massimo di componenti

 1

 Componenti

 Ossigeno

 Campo di misura minimo

 0-0,5 %

 Custodia

 estraibile da 19"


Vantaggi

  • Metodo della pressione alternata paramagnetica: piccoli campi di misura (0 ... 0,5 % o 99,5 ... 100 % O2), assoluta linearità

  • L'elemento detettore non ha alcun contatto con il gas in esame: Possibilità d'impiego in condizioni gravose, lunga durata di vita

  • Zero soppresso fisicamente grazie ad una selezione appropriata del gas di riferimento (aria o O2) ad es. 98 ... 100 % O2 per controllo di purezza / scomposizione dell'aria

  • Architettura d'interfaccia aperta (RS 485, RS 232, PROFIBUS)

  • Rete SIPROM GA per informazioni di manutenzione e service (opzione)