ULTRAMAT/OXYMAT 6

Descrizione

Lo strumento combinato ULTRAMAT/OXYMAT 6 riunisce le caratteristiche dell'ULTRAMAT 6 e dell'OXYMAT 6 in un analizzatore da 19".

Molto spesso impiegato in applicazioni complesse, l'ULTRAMAT/OXYMAT 6 deve soddisfare esigenze assai elevate riguardo ad affidabilità e qualità della misura. Ciò viene garantito da una moderna elettronica, da un semplice utilizzo operativo e da una fisica adattata al compito di misura.

Fino a due componenti IR attivi più ossigeno possono essere misurati con un unico strumento. L'impiego di accoppiatori ottici e di filtri ottici nella fisica IR comporta un aumento della selettività e consente in molti casi anche l'impiego per la misura in complessi miscugli di gas. Vengono parimenti garantite misure di piccole concentrazioni e basse soglie di percezione.

La fisica di OXYMAT è basata sulla misura dell'ossigeno secondo il metodo della pressione alternata paramagnetica. Ciò garantisce una assoluta linearità e consente la parametrizzazione di minimi campi di misura da 0 ... 0,5 % (soglia di percezione 50 ppm) fino a 0 ... 100 % in un'apparecchiatura.

 

Dettagli

 Numero massimo di componenti

 2 IR + O2

 Componenti

 O2 e componenti IR attivi

 Campo di misura minimo

 0-0,5 %  O2 e riferito ai componenti IR
 attivi: 0-5 / 0-100 ppm

 Custodia

 estraibile da 19"


Vantaggi

  • Materiali resistenti a corrosione lungo il percorso del gas (opzione): Possibilità di misura di gas molto corrosivi

  • Camere di misura pulibili: risparmio di costi grazie alla possibilità di riutilizzo in caso di contaminazione

  • Architettura d'interfaccia aperta (RS 485, RS 232, PROFIBUS)

  • Rete SIPROM GA per informazioni di manutenzione e service (opzione)