Ridondanza dei mezzi trasmissivi

PROFINET realizza strutture ridondanti senza switch addizionali



Con il Media Redundancy Protocol (MRP), la comunicazione PROFINET ridondante senza switch può essere implementata con una topologia ad anello. L'animazione mostra come MRP lavora.

L'elevata disponibilità dell'impianto può essere raggiunta con una installazione ridondante (topologia ad anello). La ridondanza dei mezzi trasmissivi può essere realizzata sia con switch esterni sia direttamente tramite interfacce ‏PROFINET integrate. Con il Media Redundancy Protocol (MRP) si possono raggiungere tempi di riconfigurazione di 200 ms. In caso di un'interruzione della comunicazione in una sola parte dell'anello, ciò significa che è impedito un fermo impianto e che si possono eseguire i lavori necessari di service e riparazione senza la pressione del tempo.


Soluzione

  • PROFINET supporta la realizzazione di una topologia ridondante sotto forma di un anello, sia per la comunicazione IO sia per la comunicazione TCP/IP standard.

  • Non sono richieste costose apparecchiature speciali grazie all'integrazione del master di ridondanza nelle apparecchiature da campo.

  • È possibile commutare tra segmenti di trasmissione ridondanti in meno di 200 ms.


Vantaggi

  • La ridondanza aumenta la disponibilità dell'impianto e della macchina, poiché il guasto di singole apparecchiature non ha effetto sulla comunicazione.

  • La ridondanza dei mezzi trasmissivi è integrata in PROFINET e può essere facilmente utilizzata senza costi addizionali.

  • In caso di interferenze sulla rete si può eseguire rapidamente una diagnostica di rete, accelerando così enormemente la soluzione del problema.